Home / Vivere in Germania / Essen – Capitale verde d’Europa 2017

Essen – Capitale verde d’Europa 2017

Dal 21 gennaio scorso la città tedesca di Essen è ufficialmente “Capitale verde d’Europa 2017”.

Il passaggio del testimone, dalla vincitrice del 2016, la slovena Lubiana, è avvenuto nella cornice della cerimonia che ha avuto tra i protagonisti il Sindaco di Essen Thomas Kufen, il Commissario UE per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, Karmenu Vella, il Ministro Federale dell’Ambiente Dr. Barbara Hendricks e quello regionale Johannes Remmel, e tanti altri rappresentanti dell’Unione europea, del Governo Federale, del Land Renania Settentionale-Westfalia.

Alla festa di tutta la città, organizzata nel “Grugapark”, hanno partecipato poi oltre 30 000 persone.

Il Sindaco di Essen ha sottolineato il motto della città per il 2017 “Vivi il tuo miracolo verde” (‚Erlebe dein Grünes Wunder‘) e ha invitato tutti a visitarla e a vedere questa realtà con i propri occhi dal vivo.

Essen è la terza “città verde” in Germania e nel corso della festa per l’acquisizione anche del titolo europeo ha presentato il proprio patrimonio e i temi che l’accompagneranno in questo anno importante sono stati illustrati con illuminazioni, danze, teatro, istallazioni musicali, labirinti di luci, walking acts, mostre e tanto ancora.

Un esempio è l’esposizione “da verde a grigio a verde +” („von grün zu grau zu grün +“) che testimonia come, non soltanto il futuro di Essen, ma anche il suo stesso DNA sia verde. Il visitatore può informarsi sull storia, l’epoca delle badesse dell’Abbazia intorno al 1600, la sua industrializzazione negli anni 1920, sino al presente e alle prospettive future.

Essen è attraversata da due fiumi che sono parte integrante della città: l’Emscher, un fiume di acque di scolo sul territorio della Ruhr, ora sottoposto ad un processo di rinaturalizzazione che durerà sino al 2020, e la Ruhr nella quale da maggio si potrà nuovamente tornare a nuotare nello stabilimento sul Baldeneysee. Anche in questo contesto, la performance “Tempesta e acqua” (“Sturm und Wasser”), durante la festa cittadina del 21 gennaio, ha rapito i visitatori in un mistico paesaggio lacustre in cui si svolge una lotta per l’acqua come elisir di vita del mondo, mentre la mostra “Occupato” (“Besetzt”) ha mostrato la cultura del risanamento del territorio e i percorsi delle acque reflue.

Nel corso del 2017 si parlerà ripetutemente di mobilità del futuro. Ad esempio per quanto riguarda l’utilizzo delle biciclette quale mezzo di trasporto. “Bike Beats” ne ha fatta sentire la voce durante la grande festa cittadina: un’intera orchestra di biciclette ha riprodotto suoni usando sellini, pompette e campanelli!

Il desiderio dell’amministrazione di Essen è quello di mostrare tutto il verde che la città offre – e non soltanto quello che trova la sua manifestazione nei parchi, giardini e sulle rive dei fiumi, ma anche il verde nei cuori e nelle teste della cittadinanza, ha spiegato Simone Raskob, assossore all’ambiente e all’edilizia della Città di Essen e direttrice del progetto della Capitale verde d’Europa.

La Commissione europea aveva assegnato a Essen il titolo di Capitale verde d’Europa 2017 il 18 giugno 2015.

Il riconoscimento va alla città europea che persegue comprovatamente elevati standard ambientali nella tutela della natura come anche lo sviluppo sostenibile.

Per Essen, che è l’unica città europea ad aver ricevuto anche il titolo di Capitale della Cultura nel 2010, si apre una decade veramente “verde”: quest’anno sarà ricchissimo di appuntamenti dedicati al riconoscimento europeo, entro il 2020 sarà terminato la rinaturalizzazione dell’Emscher, nel 2011 si terrà la presentazione dei risultati del KlimaExpo.NRW ed infine, nel dicembre scorso, a Essen è stata assegnata l’organizzazione della Fiera internazional del giardinaggio 2017.

Fonte: http://www.italien.diplo.de