Home / Candidarsi in Germania / La lettera di accompagnamento per lo stage in Germania

La lettera di accompagnamento per lo stage in Germania

di Bernd Faas

Candidarsi in terra tedesca richiede non solo un Curriculum Vitae ben articolato per quanto riguarda dati personali, istruzione, esperienze lavorative, conoscenze informatiche, interessi, ma anche una lettera di accompagnamento che spieghi da sola i lati positivi della persona in riferimento all’azienda in questione. Il selezionatore deve capire che l’azienda è stata scelta per motivi ben definiti. Vediamo ora cosa vuole dire mettere in pratica questa regola.

Frase introduttiva

Frase introduttiva

La cosa più difficile è “der Einleitungssatz” (la frase iniziale) che bisogna vagliare e calibrare bene. Si potrebbe utilizzarla per attirare subito l’attenzione, ma non bisogna esagerare, altrimenti si ottiene l’effetto contrario. Spesso la scelta dipende dal destinatario e dal posto cui si aspira. E’ da tener presente che la maggior parte delle imprese è piuttosto conservatrice anche se nelle professioni creative il livello di tolleranza è probabilmente più alto. Non c’è quindi una regola fissa, valida per ogni caso. Ci vuole perspicacia e molto tatto.
Dal punto di vista del contenuto si può dichiarare:

  • perché inoltro la domanda
  • per quale posto specifico o per quale mansione faccio domanda
  • che cosa mi ha spinto a far domanda (il riferimento)

Tutto il testo deve comunque essere pregnante e conciso, fin dalle prime frasi. Informazioni già indicate in “oggetto” non vanno ripetute. Evitate i luoghi comuni e le forme lessicali troppo generiche.

  • … aus einem Artikel in der Fachzeitschrift “Campus” habe ich erfahren, dass Sie jedes Jahr Trainee-Stellen für Hochschulabsolventen anbieten.
  • … der Leiter Ihrer Auslandsabteilung, Herr Braun, teilte mir mit, dass …

Parlare di se stessi

Parlare di se stessi

È la parte più importante: die eigene Seite (il proprio punto)
Con la vostra lettera dovete mostrare al destinatario che siete la persona giusta. Non aspettatevi di essere scoperto: la vostra lettera sarà letta troppo rapidamente perché ottenga questo risultato. Dovete evidenziate le capacità che possedete, e badare che corrispondano al vero.
Informazioni interessanti possono riguardare:

  • le vostre capacità
  • le vostre conoscenze
  • le vostre esperienze professionali
  • le vostre caratteristiche personali
  • eventuali referenze

Riflettete sulle caratteristiche e sulle abilità che sono richieste dal posto per cui concorrete, ma non ripetete pedissequamente il curriculum. Dovete suscitare l’interesse su questi aspetti. Tenete presente che state facendo promozione per voi stessi. Informazioni precise, se servono, si possono trovare poi sul curriculum. Chiedetevi quale delle vostre caratteristiche è particolarmente indicata per il nuovo posto. La cosa più importante, naturalmente, è che le vostre qualifiche corrispondano ai requisiti del posto offerto.

Può tuttavia accadere che abbiate un’eccellente qualifica, ma che essa non sia notata proprio perché la vostra lettera di accompagnamento è mal formulata. Oppure suscitate interesse con la vostra lettera, nonostante compaiano alcuni punti deboli nella qualifica, e ricevete lo stesso l’invito per il colloquio. A di più non potete aspirare.

Una volta invitati ad un colloquio, inizierà una nuova corsa ed ognuno avrà le stesse opportunità. Se avete dei dubbi sulle vostre qualifiche, ci sono molti altri aspetti che interessano le aziende: esperienze di lavoro, età, flessibilità, mobilità, conoscenza lingue, conoscenza IT. Se potete dimostrare qualcosa in questi settori, probabilmente non fate nulla di sbagliato.

Per quanto riguarda le vostre caratteristiche personali, per lettera non si può dire molto; è meglio se fornite indirettamente cenni sul vostro curriculum che possono far intendere, ad esempio, le vostre capacità manageriali, oppure che vi sapete imporre, ecc.
Scriverlo semplicemente non fa una buona impressione. Meglio esprimersi in tal senso nel colloquio, perché è in quella sede che la personalità diventerà uno dei punti centrali che l’interlocutore vorrà conoscere.

Presentiamo un esempio di candidatura per uno stage presso una casa editrice tedesca da parte di un laureato in storia dell’arte.

Esempio di lettera di accompagnamento

Esempio di lettera di accompagnamento

Guido Vaccari
via del Mercato Nuovo 44G
36100 Vicenza (Italien)
Tel. 0039-0444-964770
Mobil: 0039-300-000000
Mail: guido.vaccari@libero.it
Skype: Guido.vaccari

Vicenza, 20.01.2017

An
Publikumsverlag
Beilagenstrasse 33
D-00111 Zeitungsstadt

Betr.: Bewerbung als Praktikant

Sehr geehrte Damen und Herren,

hiermit bewerbe ich mich um eine Praktikantenstelle in Ihrem Haus.
Ich würde mich sehr freuen, wenn Sie mir die Möglichkeit bieten könnten, für einige Zeit im Redaktionsbereich praktische Erfahrungen im speziellen Gebiet des Kunstverlages zu gewinnen.

Im Frühjahr dieses Jahres habe ich an der Universität Padua mein Studium der Germanistik und Kunstgeschichte mit der Gesamtnote 100/110 (gut) abgeschlossen. Die Abschlussarbeit habe ich in Germanistik verfasst. Das Thema “Einflüsse der bildenden Kunst auf das Erzählwerk Thomas Manns” hat gleichzeitig eine Verknüpfung mit kunstgeschichtlichen Aspekten umfasst.

Im Laufe meines Studiums habe ich bereits ein dreimonatiges Praktikum im Lektorat eines kleinen italienischen Verlags in Venedig gemacht. Die Erfahrungen dort haben mich in meinem Vorhaben bestärkt, nach dem Studium ebenfalls im Verlagswesen zu arbeiten. Ihr Verlag ist mir durch viele Publikationen und Messepräsenzen bekannt und hat mir den Eindruck vermittelt, im Kunstverlagsbereich die innovativsten technischen und inhaltlichen Lösungen anzuwenden. Da ich schon über praktische Erfahrungen bei der Kombination von Bild- und Textbearbeitung verfüge, traue ich mir zu, während des Praktikums produktiv tätig sein zu können.

Sehr gerne würde ich mich bei Ihnen vorstellen.

Mit freundlichen Grüßen

Guido Vaccari

Anhang Lebenslauf