Home / Lavoro in Germania / LA GERMANIA, NUOVO LEADER NEL MERCATO HI-TECH EUROPEO

LA GERMANIA, NUOVO LEADER NEL MERCATO HI-TECH EUROPEO

È notevole il processo di costante evoluzione dell’industria tecnologica che si evidenzia negli ultimi anni in numerose città tedesche, tra cui spiccano Dresda, Colonia, Monaco, Francoforte ed Amburgo.

Ma il primato nel campo del settore digitale lo detiene Berlino: già soprannominata la “Silicon Valley europea”, la capitale tedesca si distingue ed emerge nel panorama europeo come teatro di crescita di numerose start up operanti nel settore tecnologico. Dal 2008 il numero di posizioni lavorative nel campo dell’economia digitale è in continua crescita: ad oggi si contano oltre 70.000 persone impiegate nel settore ed oltre 1.000 sono le start up che hanno visto la luce negli ultimi 3 anni, vale a dire una ogni circa 20 ore.

Grazie al connubio tra fermento creativo ed innovazione, Berlino diventa meta ideale di numerosi giovani informatici, che qui si trasferiscono da tutto il mondo per realizzare le proprie idee. La convergenza di figure professionali altamente specializzate -dal software developer al web designer, dall’esperto SEO al project manager – ed il carattere internazionale che contraddistingue la città, rendono la capitale teutonica contesto esclusivo in cui sviluppare contenuti innovativi. Zalando, FoodPanda, Babbel, Monoqi sono solo alcuni tra i più lampanti esempi di come la fama delle neonate aziende sia incline a diventare in breve tempo globale.

Non più seconda nemmeno a Londra, da sempre noto maggior hub hi-tech d’Europa, Berlino offre molto ai pionieri del mondo tecnologico non soltanto in termini culturali, quanto anche da un punto di vista prettamente pratico, mettendo a disposizione la possibilità di infrastrutture e di contesti lavorativi ben più economici rispetto alla sopracitata capitale inglese, e non ultima una maggiore facilità nell’espletamento delle pratiche per cittadini stranieri.

Questi sono i punti di forza che le sono valsi l’aggettivo di capitale “digital friendly”, in cui sviluppare un tessuto imprenditoriale dinamico e all’avanguardia, in contatto diretto con i maggiori leader tecnologici mondiali – tra cui New York e Tel Aviv – coi quali è legata a filo diretto tramite la stipulazione di accordi di interscambio che ne sottolineano il ruolo di punta acquisito già da tempo nel campo delle nuove tecnologie.

A cura di www.dondila.com