Home / Infermiere e carriera in Germania

Infermiere e carriera in Germania

Con la laurea in infermieristica (oppure con il vecchio diploma professionale) si accede alla professione di Krankenpfleger o Krankenpflegerin (infermiere/a). In Germania questa figura professionale viene formata con un percorso di apprendistato della durata di tre anni oppure da qualche anno anche all’università con laurea breve e di specializzazione.

La laurea italiana è riconosciuta ma per l’abilitazione in Germania serve un livello di conoscenza del tedesco di almeno B2.

Nella prima fase il personale infermieristico viene assunto dalle cliniche di riabilitazione e dalle case di cura come assistente infermiere (Krankenpflegehelfer). Nei primi sei mesi di lavoro, il personale acquisisce il livello B2 e contemporaneamente viene avviato il percorso per il riconoscimento del titolo di studio. Al termine di questa fase il personale passa al livello di infermiere che prevede un aumento di circa il 40% della retribuzione base.

A questo punto si aprono molteplici possibilità di carriera: da specializzazioni nel campo della demenza, della chirurgia o della prevenzione fino a percorsi di economia della salute, di psicologia e pedagogia.

Specializzazioni e studio accademico vengono fortemente incentivati dal datore di lavoro e dalla Germania attraverso agevolazioni che possono riguardare l’orario di lavoro, la concessione di borse di studio o il pagamento, in toto o in parte, dei corsi di formazione continua.

Il livello di conoscenza di tedesco necessario per accedere alla formazione continua è il C1, cioè la padronanza fluente della lingua.