Home / Vivere in Germania / Tutti in palestra!

Tutti in palestra!

Che si sudi in una palestra di stile esclusivo o si saltelli alla lezione di acqua-gym, tutti i centri fitness stanno attualmente registrando un incremento di iscrizioni. Forse i tedeschi sono diventati veramente più sportivi? Gli esperti del settore parlano di oltre 10 milioni di persone che frequentano abitualmente un centro fitness e in Germania ce ne sono circa 8700, che, nel 2016,  hanno conquistato un 6,6% in più di clienti rispetto all’anno precedente.

Entro il 2020 il settore punta a raggiungere più di 12 milioni di iscritti.  E in un Paese fieristico quale è la Germania segnaliamo che all’inizio di aprile si è svolta a Colonia la fiera dedicata al fitness “Fibo”.

Nel 2016 in Germania hanno avuto particolarmente successo le formule “discount” per iscriversi in palestra: i colossi del settore hanno compreso che è importante andare incontro alle esigenze dei clienti e così facendo sono cresciuti in maniera esponenziale rispetto al resto del mercato.

Le offerte economiche mensili variano a seconda della natura del centro fitness: per le catene la media è stata di 34,47 euro mensili, mentre per iscriversi ad una palestra più piccola servivano 52,45 euro al mese. Le realtà più care sono state quelle a “micro-gestione” con un mensile di 65,80 euro. Circa il 90% degli introiti totali del settore, del valore di 5,05 miliardi di euro, proviene dalle quote pagate dagli istritti.

Questo ha fatto, lo scorso anno, dei centri fitness in Germania la formula preferita per mantenersi in forma e non hanno assolutamente risentito della concorrenza del calcio, della ginnastica e del tennis, notevolmente indietro sulla lista. Ma la sola iscrizione non rende sportivi regolari e il Professor Ingo Froböse della Scuola Superiore di Educazione Fisita di Colonia ci spiega che attualmente esser soci di un centro fitness serve a darsi un po’ di “tono” come una volta lo era praticare il golf o il tennis.

Subito dopo l’iscrizione spesso, dopo circa 8-12 settimane, avviene un calo motivazionale, da cui sono in molti a non risollevarsi. Se effettivamente i centri fitness fossero frequentati da tutti i 10 milioni di iscritti, non reggerebbero ad una tale mole di affluenza, secondo il Prof. Froböse, che è convinto che i tedeschi non siano diventati più sportivi e che la metà delle iscrizioni siano solo sulla carta.

L’associazione tedesca dei centri fitness indica un numero minore di cosiddetti “soci non attivi” e cita il sondaggio realizzato nel 2014 da YouGov da cui è risultato che soltanto il 3% degli intervistati aveva ammesso di non andare “mai” in palestra, mentre il 18% aveva affermato di andarci almeno quattro volte a settimana.

Tra i maggiori interessati alla frequentazione dei centri fitness ci sarebbe la popolazione giovanile delle grandi città e piu uomini che donne. Spesso formazione culturale e reddito influiscono proporzionalmente sulla frequenza ma gli esperti sottolineano che la maggiore differenza dipende dall’età: chi è al di sotto dei 30 anni è molto più sportivo degli altri.

Fonte: http://www.italien.diplo.de