Home / Esperto / Lavoro o carriera in Germania

Lavoro o carriera in Germania

di Bernd Faas

In Germania ci sono tantissimi posti con una buona-ottima paga, vista dall’Italia. Ma non tutti i posti di lavoro sono tali da valere la pena di studiare il tedesco oppure di trasferirsi lontano da casa e dalla famiglia. Ci sono non pochi lavori con uno stipendio basso, un orario di lavoro lungo e mansioni molto defatiganti. Se poi ci troviamo in una città come Monaco, Francoforte o Stoccarda, dove gli affitti stanno esplodendo, alla fine del mese non rimane più di tanto nel portafoglio per godersi una qualità della vita tra le migliori del mondo.

A questo punto dobbiamo riflettere sulla Germania anche da un’altra angolazione, cioè: cosa ci dà a medio-lungo termine? E’ la terra giusta dove possiamo crescere professionalmente acquistando dei diplomi e compentenze nuovi e aumentando di conseguenza le responsabilità e lo stipendio?

E qui la risposta è chiaramente sì. In Germania ci sono tantissime possibilità di fare carriera. Grazie allo stato e alle aziende. Le opportunità sono per i giovani, ma non solo. Anche chi ha 40 o 50 anni ha delle opportunità per migliorare il proprio knowhow.

Lo studio duale (Duales Studium) significa che il giovane impara una professione in azienda e frequenta contemporaneamente l’università per raggiungere la laurea trienale. Avendo la retribuzione da apprendista. Dopo 3 anni conclude con due professioni, per es.: idraulico e ingegnere, commerciale estero ed economista.

I giovani che vogliono studiare all’università (anche gli stranieri residenti da almeno 3 anni) hanno diritto al BAFÖG (borsa di studio) che viene concesso dallo Stato in caso di reddito medio-basso. Metà è regalato dallo stato, l’altra metà (a tasso d’interesse zero) è da restituire entro 10 anni con rate mensili modeste.

In alcuni Länder esiste la legge della vacanza formativa (Bildungsurlaub) che prevede, nell’arco di due anni, la possibilità di dieci giorni di corso di aggiornamento anche all’estero contato come orario di lavoro, per esempio un corso di lingua a Londra.

Per diventare commercialista si può cominciare a 16 anni con l’apprendistato di tre anni come impiegato delle tasse. Con sette anni di esperienza e un corso di aggiornamento per esperto di tasse si può fareinfo l’abilitazione da commercialista. Senza aver mai messo piede all’università.

Il muratore (o l’esperto di ristorazione o il bancario), dopo la conclusione della formazione professionale nel mestiere deve lavorare per 2-3 anni prima di poter accedere alla qualifica successiva come maestro (Meister o Fachwirt). Un corso scolastico che dura tra 6 e 12 mesi e per il quale lo stato prevede una borsa di studio per il mantenimento. Nell’azienda giusta il maestro fa subito un salto del 30% in termini di stipendio.

Molte aziende medio-grandi (a partire da 250 dipendenti) sviluppano sistematicamente il potenziale di crescita dei “talenti” interni offrendo corsi interni e esterni. Non poche aziende hanno addirittura una propria scuola interna.

Ultimo esempio:
Ogni spesa per il miglioramento della propria formazione può essere detratta dalle tasse, da testi scolastici a quote d’iscrizione al corso di aggiornamento della Camera di commercio o alla diaria e alle spese di viaggio per le giornate di frequenza.

Sia chiaro: di opportunità per crescere in Germania in ottica di carriera ce ne sono tante. Poterle sfruttare, però, dipende da molti fattori: serve in primis un tedesco fluente (altrimenti nessuna azienda investe su di me e la frequenza della formazione è impossibile), poi l’azienda disposta a puntare su di me, poi i diplomi o percorsi giusti in partenza e …. tempo.

La carriera “tedesca” è un processo per tutta la vita, non da oggi a domani.

Viel Glück!
Potrebbe interessarti anche:

Livello linguistico: scheda per l’autovalutazione

Approdare in Germania: quanto è difficile!

Germania: annunci di lavoro non pubblicizzati