Home / Vivere in Germania / Lavorare a Francoforte sul Meno

Lavorare a Francoforte sul Meno

di Bernd Faas

Questa è molto di più che, semplicemente, una grande città.
Everything starts in Frankfurt” afferma un dépliant della IHK, la Camera di commercio e industria locale. Come ogni efficace slogan pubblicitario anche questo contiene una buona dose di esagerazione. Però, senza dubbio, Francoforte è una delle città più importanti d’Europa. E, se consideriamo che è al centro di una zona dove si trovano altre grandi città come Wiesbaden, Magonza, Darmstadt e Offenbach, la sua importanza diviene ancora più evidente. In un’area di 100 km di diametro vivono 4,9 milioni di abitanti, che la fanno diventare la seconda area metropolitana della Germania e una delle più grandi in Europa.

Circa 480.000 posti di lavoro si trovano a Francoforte, a fronte di soli 660.000 abitanti. Di conseguenza ogni giorno arrivano intorno a 300.000 persone da fuori città per lavorare nelle 44.000 imprese.  Quasi un abitante su tre non possiede un passaporto tedesco; il che ne fa la città più internazionale della Germania.

La disoccupazione nell’area Reno-Meno, sta diminuendo da oltre 2 anni e ha raggiunto in ottobre  il 7,2% in città, nell’Hinterland invece è intorno al 5%. Per i prossimi mesi le previsioni parlano di un ulteriore miglioramento.

www.arbeitsagentur.de
http://jobs.meinestadt.de/frankfurt-am-main

Fiera
Francoforte è una delle piazze fieristiche più importanti del mondo.  L’area della fiera, che dalla stazione si può raggiungere comodamente a piedi, è la terza a livello globale per estensione. Fiere di fama come la Fiera del libro (Buchmesse), dell’automobile (IAA) e per la casa (Heimtextil) causano il tutto esaurito negli alberghi anche a 50 km di distanza. 38 fiere significano oltre un milioni e mezzo di visitatori e più di mille posti di lavoro qualificati.
www.messefrankfurt.de

Metropoli delle banche
La City, che dall’aeroporto si può raggiungere in un quarto d’ora con la S-Bahn, è caratterizzata da una miriade di grattacieli di imprese tedesche e straniere: 80.000 persone lavorano nelle centrali delle banche e delle assicurazioni, nella Borsa tedesca, nella Banca Centrale Europea e in quella del land dell’Assia. Quasi tutte le grandi banche private tedesche, come Deutsche Bank, Commerzbank, hanno la loro sede qui, circondate dai numerosi uffici di rappresentanza di banche internazionali.
Si trova qui anche la sede della Banca Centrale Europea che decide la politica finanziaria nella zona Euro. Nelle vicinanze ha sede la Deutsche Bundesbank, che nel tempo dell’Euro ha meno importanza che nei tempi del marco ma è sempre un colosso in termini di posti di lavoro (oltre 7000 dipendenti). Questo insieme di 214 banche ha fatto diventare Francoforte la seconda piazza finanziaria d’Europa dopo Londra.

www.bdb.de
Associazione delle banche operative in Germania

www.bvi.de
Associazione delle società d’investimento

www.bundesbank.de
Banca centrale tedesca

http://deutsche-boerse.com
Borsa tedesca

www.ecb.int
Banca Centrale Europea

http://www.frankfurt-school.de/content/de
Università per l’economia bancaria

Centro industriale
La città persiste nella propria tradizione di centro dell’industria tedesca, in particolare del settore chimico. Non c’è più la Hoechst, oggi parte della multinazionale farmaceutica Sanofi-Aventis. Ma nomi come Clariant, Degussa e Messer Griesheim portano avanti la tradizione. Molto importante nell’area metropolitana è anche il settore automobilistico. A fianco della Opel a Rüsselheim si trova tutta la filiera di subfornitori rappresentata da aziende importanti come Varta, Continental e GKN Driveline.

www.altana.de
www.sanofi-aventis.de
www.boehringer-ingelheim.de
www.clariant.de
www.dow.com
www.fresenius-kabi.de
www.messergroup.com
www.varta.de
www.abb.de
www.opel.de
www.gkndriveline.com
www.schott.de

 

Novembre 2016