Bonn

bonn1

Per 41 anni, dal 1949 al 1990, questa città di poco più di 300.000 abitanti è stata la capitale di una degli stati più importanti dell’Europa. Nel 1990, dopo una decisione del parlamento presa con una maggioranza molto esigua, ha dovuto cedere questo onore a Berlino. Alcuni uffici governativi sono rimasti a Bonn anche dopo il trasloco di parlamento e governo a Berlino. E ci sono tuttora ben 19 organizzazioni delle Nazioni Unite che hanno uffici a Bonn. Oggi Bonn non si chiama più “Bundeshauptstadt” (capitale della federazione), ma “Bundesstadt” (città della federazione).

Ma Bonn non ha sofferto molto del fatto di non essere più capitale, forse è addirittura un bene per la città non essere più conosciuta solamente come capitale, perché la città ha delle radici che vanno ben oltre. Bonn può offrire molto al turista e proprio a partire dal 1990 la città ha cominciato a curare e valorizzare le sue tradizioni e i suoi monumenti. Con il risultato che oggi afflusso turistico è molto superiore a una volta – Bonn conta ben 9 milioni di visitatori all’anno. A parte il fatto che le numerose (ex-)ambasciate degli altri stati a Bonn sono spesso delle ville stupende dal punto di vista architettonico e anche il (ex-)quartiere del parlamento e del governo è interessante da vedere, la città offre spunti culturali e storici di notevole spessore, a partire dal vecchio municipio, lo splendido castello dei principi elettori (oggi sede della prestigiosa università della città e la casa natale di Ludwig van Beethoven. Ma dopo il 1990 sono stati costruiti anche dei nuovi musei (vedi sotto) che sono tra i più visitati di tutta la Germania. Proprio il nuovo ruolo dà a Bonn l’occasione di mettere nella giusta luce le sue qualità e le sue bellezze.

Cosa c’è da vedere a Bonn?bonn2

  • il vecchio municipio, la piazza del mercato (Marktplatz) e tutto il centro storico intorno,
  • le case-musei dei compositori Ludwig van Beethoven e Robert Schumann,
  • la casa-museo del pittore espressionista August Macke,
  • la chiesa tardoromanica di San Martino,
  • l’università (ex-residenza degli arcivescovi
  • il Kanzlerbungalow – la (ex-)casa del cancelliere tedesco, oggi museo
  • il meglio dei musei con 5 musei, tra cui il Museo d’arte e la Casa della Storia,
  • a pochi chilometri da Bonn: la fortezza Godesburg.

© Wolfgang Pruscha – www.viaggio-in-germania.de
———————————–
Foto 1 (bonn1.jpg):
Hans Weingartz (http://commons.wikimedia.org/wiki/File:BNRATHAU.jpg)
Foto 2 (bonn2.jpg)::
Hans Weingartz (http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Bonn_Hofgarten.jpg)